sender-id=temperror su hotmail con record SPF

Se avete problemi a recapitare messaggi email ad indirizzi Hotmail.com, Live.com e Msn.com; potreste avere dei problemi con i record SPF. Ecco cosa ho scoperto.

Ho dovuto fare assistenza ad un server mail che non riusciva ad inviare email in “posta in arrivo” su Hotmail, ma soltando in “posta indesiderata” o “junk folder“.

Ho dato un’occhiata agli header e ho trovato qualcosa che non andava:

Authentication-Results: hotmail.com; sender-id=temperror (sender IP is 109.169.37.210)

Se avete correttamente installato SPF, dkim e il reverse DNS e vi chiedete come aggiungere questo record sender-id al vostro dominio, sappiate che Hotmail non usa i DNS mondiali per il suo database sender-id.

Loro hanno un loro server DNS interno che registra in cache i record sender-id e li mette a disposizione degli MX. Tale cache SPF è aggiornata due volte al giorno. Tutti gli errori “TempError” sono divuti dal fatto che l’SPF del tuo dominio non è stato ancora inserito nei loro database.

Per far sì che il tuo dominio venga aggiunto, devi inviare una mail a senderid@microsoft.com con il tuo dominio riportato, oppure riempire il form a questo indirizzo. Loro lo aggiungeranno, ma con molta calma. E’ un processo manuale e la cache viene aggiornata solo due volte al giorno.

Dopo circa 48 ore dall’invio della richiesta, sono stato contattato da Microsoft con questa email:

<!-- p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; font: 13.0px Helvetica} p.p2 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; font: 13.0px Helvetica; color: #2951a9} span.s1 {text-decoration: underline ; color: #2951a9} span.s2 {color: #000000} span.s3 {text-decoration: underline} -->Hi,

We've successfully added your domain to our Sender ID queue. However, please take note that this does not guarantee that your emails will de delivered to your recipients' inbox. Publishing your SPF records and enrolling in our Junk Mail Reporting Program (JMRP) are the two policy requirements of Hotmail.

If you are still unable to send emails to Hotmail users, please confirm that your emails comply with Windows Live Hotmail's technical standards. Additional information on common deliverability issues and best practices can be found on the Windows Live/Hotmail Postmaster Site found at <a href="http://postmaster.live.com/Guidelines.aspx">http://postmaster.live.com/Guidelines.aspx</a>

To enroll in our Junk Mail Reporting program, please visit <a href="https://support.msn.com/eform.aspx?productKey=edfsjmrpp&amp;ct=eformts">https://support.msn.com/eform.aspx?productKey=edfsjmrpp&amp;ct=eformts</a>

L’errore persiste ancora, però al momento riesco a passare per il filtro senza essere marcato come SPAM content.

Molti dicono che il loro sistema di controllo delle email e il loro filtro antispam sono affetti da qualche BUG, alcuni dicono che proprio non funzionano e dobbiamo affidarci alla sorte. Io ho fatto tutto quello richiesto da Microsoft per avere i miei messaggi correttamente consegnati. Vediamo un po’ quel che succede.

Share This:

5 thoughts on “sender-id=temperror su hotmail con record SPF

  1. Giuseppe

    Ciao e complimenti per i tuoi contenuti. Sarebbe interessante sapere com’e’ andata a finire. In questo periodo stiamo cercando un professionista che si occupi proprio di un caso analogo. Potresti essere interessato a farci un preventivo?

    A presto e complimenti ancora
    Giuseppe

    Reply
  2. Fabio Buda

    Ciao Luca, grazie di questo post, anche noi abbiamo qualche problema con SPF e Microsoft.

    Sfortunatamente, al 21/07/2015, la casella di posta “senderid@microsoft.com” e l’indirizzo per segnalare il proprio record SPF non sono più funzionanti e non sembra esistere documentazione aggiuntiva o alternativa per la risoluzione di questo benedetto “temperror”.

    Hai per caso qualche suggerimento?
    Grazie,
    buona giornata,
    f.b.

    Reply
    1. Luca Post author

      Ciao Fabio, non sapevo che l’indirizzo fosse stato dismesso. Forse anche loro ormai utilizzano solo il record TXT.

      Reply
      1. Fabio Buda

        Ciao Luca,

        vedo adesso la tua risposta dopo quasi due anni X-)

        Io alla fine ho risolto iscrivendomi al servizio “Smart Network Data Services” di Microsoft.
        L’hai usato anche tu?

        Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *